Best In Italy – Tre contendenti per una piazza

La spada di uno sciocco può essere più affilata del suo cervello

Quando tre sono meglio di due.
C’è stato un tempo giovane e forte, e c’è ancora. In quel tempo un ragazzo dai calzoncini blu di nome MARK FIT era campione pesi leggeri e volava, volava sopra gli avversari senza lasciar loro tregua. La lista è lunga: Damian Dunne, Nemesi, Josh Bodom, Morgan Webster. La dirigenza ASCA lo ha così richiamato memore dei grandi match per dargli una nuova possibilità, una piazza da condividere e conquistare, da strappare e tener stretta. Questo obiettivo verrà condiviso da altri due sfidanti di livello, affamati di vittorie e di spettacolo, in grado di darvi la pietanza che voi andate ricercando.

Il primo nome è VELENO, talento della scuola di Livorno messosi in luce sia in singolo che in tag team, e capace di convincere gli addetti ai lavori sulle sue capacità atletiche. Per lui sarà un 20 giugno da leoni, impegnato come sarà anche nel Fan Fest a fronteggiare il fenomeno strong style di Kyo Kazama e Iceman. Dovrà essere concentrato e preparato fisicamente per arrivare a due vittorie di prestigio, e lanciarsi verso il gotha del wrestling tricolore.

Il secondo nome è quello dell’atleta mascherato MASCHERA D’ARGENTO, tifatissimo al suo debutto in ASCA in quel di Kick’Em All ma perdente nei confronti di Shock. Sarà per lui l’occasione per un nuovo battesimo con avversari fisicamente simili ed un obiettivo da regalarsi al volgere della sera, per riscattarsi e far salire alto il coro del suo nome come capitato a marzo.

Fit vs Maschera vs Veleno: chi avrà la meglio? Best In Italy si arricchisce di un nuovo sensazionale match che darà al pubblico una nuova visione del wrestling nostrano, un modo per stupirsi e richiamare l’attenzione sui nomi e il futuro dei contendenti. L’unica cosa che dovete fare a questo punto è recarvi al WrestlingStore di Milano o cliccare nella sezione BIGLIETTI/TICKETS del sito per assicurarvi un biglietto in prima fila!

Se c’è qualcosa a cui tieni di più al mondo, c’è un costo che prima o poi va pagato

I commenti sono chiusi.